Le immigrazioni a Roma Capitale dal 1870 ad oggi Storia, memoria, territori

21 Maggio 2021
/ 10:30 – 12:30 /

150 anni di immigrazioni a Roma:
Primavalle e dintorni

evento in diretta streaming

CNR-ISMed, Servizio Intercultura di Biblioteche di Roma e Biblioteca Franco Basaglia nell'ambito del progetto “1871-2021: 150 anni di immigrazioni a Roma Capitale. Storia, memoria, territori” organizzano il sesto appuntamento territoriale della rassegna per conoscere più da vicino Primavalle e i suoi dintorni attraverso le immigrazioni che la hanno caratterizzata.

- Luciano Villani, storico Università La Sapienza Roma
- Annamaria De Majo, testimone della migrazione interna
- Alessandro Guarnacci e Gianluca Chiovelli, autori del volume "La storia di Primavalle"
- Ingy Mubyai, scrittrice
- Testimonianze di Binh Zhou, testimone della immigrazione straniera
e di alcuni insegnanti del Liceo Gassmann
Modera Stefano Gallo, CNR-ISMed

Nel corso della mattinata verranno raccontati e analizzati i numerosi movimenti migratori che hanno caratterizzato il quartiere Primavalle. Dal primo Novecento agli anni del fascismo, dalla ricostruzione al periodo più recente: migranti provenienti prima da tutta Italia e poi da tutto il mondo hanno abitato costantemente il territorio e ne hanno caratterizzato l'evoluzione storica.

Contatti: Michele Colucci - Stefano Gallo - Francesco Di Filippo


Programma delle iniziative: i convegni scientifici e gli eventi divulgativi rivolti ad aspetti specifici del territorio.



Incontri, convegni, testimonianze, presentazioni nelle biblioteche e nei quartieri organizzati con il coinvolgimento della cittadinanza, delle scuole, delle istituzioni e dell’associazioni locali.

CNR - ISMed e
Biblioteche di Roma L'unità di ricerca

Cogliendo l'occasione del 150º anniversario di Roma Capitale, l'Istituto di Studi sul Mediterraneo del CNR e Biblioteche di Roma hanno avviato un programma di lavoro congiunto sulle migrazioni che hanno popolato la capitale. Città cosmopolita per eccellenza, la storia di Roma dal 1871 a oggi può essere letta come una continua vicenda di immigrazioni.
La collaborazione tra l'esperienza scientifica di ricerca e divulgazione dei ricercatori del Cnr-ISMed e l'eccezionale patrimonio culturale e sociale maturato dal personale di Biblioteche di Roma ha come obiettivo una migliore comprensione delle dinamiche migratorie, in particolare quelle che hanno popolato e trasformato il volto di Roma.